Viterbo

Situato ai piedi dei Monti Cimini, lungo la famosa via Cassia, in un’area denominata Alto Lazio, il centro di Viterbo si è imposto come uno dei luoghi turistici più caratteristici della Regione.

Centro prima etrusco e poi romano, è oggi considerato la capitale ufficiosa della Tuscia.

Gran parte della sua fama è dovuta all’insediamento romano e poi medievale che fece fiorire la cittadina fino all’epoca d’oro dell’insediamento papale nel XIII secolo, con il quale si ufficializzava l’ingresso di Viterbo nello Stato della Chiesa.

Viterbo è anche conosciuta come “Città dei Papi”, che la scelsero come loro dimora per più di un ventennio. Il Palazzo dei Papi fu, a questo scopo, edificato tra il 1255 ed il 1266 su un’altura denominata “colle di San Lorenzo” e dotato di possenti fortificazioni volte alla protezione dei Papi, che qui trasferirono la sede della curia, cercando di fuggire dal clima negativo presente nella città di Roma.

Altri monumenti di interesse sono il Duomo di San Lorenzo, risalente al XII secolo, il quartiere medievale, quasi perfettamente conservato, la Chiesa di Santa Maria Nuova, edificata nel 1080, e l’importantissima la Necropoli di Castel d’Asso.

Tra i musei da non perdere ci sono poi il Museo nazionale etrusco, il Museo civico ed il Museo della ceramica della Tuscia.

 

Commenta